La Casa dei Colori

La disabilità si “mette in gioco”

Il progetto 

Nel Villaggio Solidale di Via Fosseggera a Treviso, Cooperativa Solidarietà Onlus ha aperto dal 28 novembre 2015 un nuovo spazio dedicato ai bambini. Il progetto de “La Casa dei Colori” è nato dall’Associazione Don Paolo Chiavacci e ha ottenuto il finanziamento del Centro Servizi per il Volontariato di Treviso.

Obiettivi

La Casa dei Colori è un punto di riferimento per le famiglie del territorio, uno spazio dove i più piccoli trascorrono in collettività i pomeriggi e il tempo libero. Dà risposte ai bisogni che riguardano il mondo dell’infanzia, come la difficoltà nel conciliare lavoro e famiglia o la necessità di sollievo per le famiglie con bambini con disabilità. L’intrattenimento formativo e il gioco vengono proposti all’interno di un’ottica di inclusione sociale: si desidera portare la realtà circostante all’interno del Villaggio Solidale e valorizzare le capacità individuali, affinché la disabilità e i disagi sociali, visti come costi sociali, diventino, invece, risorsa per la collettività. All’interno del contenitore educativo della Casa dei Colori trovano sviluppo anche i centri estivi e l’offerta didattica per le scuole.

Cosa si trova nella Casa dei Colori?

CASA DEI COLORI.006Cosa puoi trovare alla Casa dei Colori: una ludoteca con spazio giochi e area creativa, piccola biblioteca e angolo lettura, spazio compiti, animazione per feste, eventi, laboratori didattici per le scuole, grande giardino, laboratori creativi, servizio “S.O.S. sciopero”, spazio incontro genitori, progetti di inclusione sociale per bambini “Incluso te”, centri estivi.

L’inclusione sociale diventa un gioco

La Casa dei Colori è un punto importante nella partita dell’inclusione sociale e del welfare generativo: quando, durante un’attività di laboratorio, vediamo che i bambini definiscono una persona con disabilità “maestro” o “animatore”, capiamo che questa è la via giusta per restituire nuova identità a coloro che, troppo spesso, sono visti solo come un costo sociale.

Ancora una volta il mondo del volontariato e del privato sociale si dimostrano generatori di valore per il territorio e per la comunità, rendendola protagonista.

Un progetto condiviso passo dopo passo

La Casa dei Colori nasce da un percorso di progettazione partecipata, alla quale hanno preso parte i portatori di interesse del territorio: il Comune di Treviso, rappresentanti del mondo della cooperazione e del volontariato, associazioni sportive e di promozione sociale, genitori, scuole. Anche i bambini hanno contribuito al progetto, dai contenuti delle attività alla scelta dei colori per la ludoteca. Ecco i risultati della progettazione:

I partner del progetto
PARTNER CASA DEI COLORI

Comune di Treviso, Nat’s per, AIPD (Associazione Italiana Persone con la Sindrome di Down) – Sezione Marca Trevigiana, Ruggers Tarvisium, Indomita 21, Centro Sperimentale Danza Teatro, Auser Treviso – Università popolare, Topinambur Società Agricola Cooperativa, Solidarietà Cooperativa sociale Onlus, Istituto comprensivo n. 5 “Coletti” – Progetto Green School.


Informazioni e contatti

Tel. 3938791149; E-mail: [email protected]

 


CLICCA QUI PER IL COMUNICATO STAMPA SULL’APERTURA DELLA CASA DEI COLORI

 

Comments

  1. Said

    Reply

    luciano scrive:se mi posso ptereterme, e8 proprio una cosa bellissima!io sto a reggio emilia, ma sono di palermo, a fine mese e fino a giugno starf2 a palermo, se posso aiutarvi in qualsiasi maniera ne sarei molto felice.

Leave a Reply