Associazione Luca Cendron

Luca cendron ok

In memoria dell’amico Luca Cendron, scomparso in un incidente stradale il 4 agosto del 1997 parenti e amici hanno voluto creare prima una fondazione, sostenendo iniziative sportive e culturali, tra cui un premio alla solidarietà consegnato nell’ambito della Festa della Fragola e recentemente un’associazione che trova riscontro telematico grazie ad un gruppo di sostenitori nel popolare social network Facebook.

Perché?

Lo spiegano i componenti del consiglio direttivo in due note e attraverso la pubblicazione dello statuto.

“Qualsiasi storia è costituita da due elementi fondamentali: un primo elemento è l’evento, è ciò che accade in un preciso momento ed è caratterizzato da una data certa; un secondo elemento è l’ideale, è quel modo di pensare che si concretizza in un insieme di azioni motivate; è il filo conduttore di ogni storia, non è databile ma spesso provoca l’evento.

La storia che vi vogliamo raccontare ha come eventi la prematura scomparsa di Luca e la successiva costituzione di un fondo in denaro.

Luca ci ha lasciati 13 anni fa, il 4 agosto del 1987. Una morte prematura e così improvvisa da farci rimanere senza respiro. Poco dopo i familiari di Luca vollero destinare una somma in denaro ad una fondazione, di seguito denominata “Fondazione Luca Cendron”, con lo scopo di supportare economicamente iniziative di aggregazione giovanile.

Quelle lacrime e quel denaro trovarono terreno fertile in quegli ideali che già facevano breccia nella vita di Luca e nella vita nostra. Erano ideali che vedevano Luca ed alcuni di noi impegnati, nella cooperativa Solidarietà, a raccogliere fragole la domenica mattina; erano ideali che vedevano Luca ed alcuni di noi intenti ad assaporare i ritmi della natura e dell’amicizia; erano ideali che vedevano Luca e tutti noi impegnati a costruire ognuno la propria vita.

Nell’affettuoso ricordo di Luca questo modo di pensare si concretizzò da subito in alcune iniziative come il cineforum rivolto ai giovani, le giornate di aggregazione come il Graffiti day, i tornei, lo sport e nel corso degli anni Fragolandia ed “aspettando Natale”.

Qui termina il racconto di questa parte di storia ma questo è anche il punto di partenza di una nuova sfida: la nascita dell’Associazione Luca Cendron che si propone di proseguire il cammino intrapreso da un gruppo di amici con la volontà di accogliere sempre nuove persone decise a costruire assieme il resto di questa bella storia.

Contatti: [email protected]

 

Leave a Reply