brat 30 novembre

Nel mondo degli Inbook

Sabato 30 novembre ore 9.00-12.30
Introduzione alla comunicazione aumentativa e agli Inbook
BRAT – Biblioteca dei ragazzi di Treviso
Piazza Rinaldi 1/b – Treviso
0422658993 – [email protected]

Cosa sono gli Inbook, in che modo possono partecipare alla promozione del diritto di accesso alla cultura per tutti? Come possiamo utilizzarli nei diversi contesti di vita della comunità? L’incontro della mattinata propone un’introduzione alla comunicazione aumentativa (CAA) nella cui cornice gli Inbook si sviluppano, e un’esplorazione della loro produzione nei circuiti bibliotecari ed editoriali. L’incontro è pensato per genitori, insegnanti, educatori, neuropsichiatri infantili, psicologi, terapisti, volontari, bibliotecari e tutti coloro i quali desiderino farsi portavoce di un accesso alla cultura ampio e della partecipazione di tutti alla vita sociale.
Al termine ci sarà spazio per confrontarsi sulle possibili prospettive che questi libri e il modello con cui sono scritti possono sviluppare.
Gli Inbook sono libri con testo completamente tradotto in simboli, secondo un modello a vocazione linguistica. Sono libri INsimboli, INiziali, INteressanti, INsoliti, INtuitivi, INterculturali, INattesi. Li abbiamo chiamati Inbook, perché offrono l’occasione per stare INsieme, per l’INcontro, per INcuriosire, per l’INtegrazione, per l’INclusione di tutti. Bambini, ragazzi, adulti. A casa, a scuola, in biblioteca, dove vuoi tu.

Programma:

Ore 9.00: Alessandro Gasparin, Cooperativa Solidarietà e Fiamma De Salvo, Biblioteca dei ragazzi di Treviso, introduzione e coordinamento della giornata.
Silvia D’Ambrosio, Rete biblioteche Inbook: il panorama editoriale attuale.
La collaborazione fra le biblioteche e le case editrici. Lo stato dell’arte.
Antonio Bianchi, Centro sovrazonale di comunicazione aumentativa: dai libri su misura agli Inbook, il percorso che ci ha portato fin qui. Il modello Inbook.
Laura Bernasconi, Centro sovrazonale di comunicazione aumentativa: cosa succede leggendo gli Inbook, a scuola, nei servizi, a casa.

Ore 11.30: Esploriamo gli Inbook, editi e autoprodotti.

Ore 12.00 Spazio di confronto sulle prospettive, sul ruolo della biblioteca come attore di promozione dell’inclusione, dell’accesso alla cultura.

Ore 12.30 Inaugurazione della sezione Inbook della Biblioteca ragazzi

I posti sono limitati, iscrizione gratuita ma obbligatoria.
Ai partecipanti sarà consegnata la bibliografia INBOOK a cura della biblioteca civica di Brugherio.
Si ringrazia Cooperativa Solidarietà per l’organizzazione dell’incontro e il supporto logistico.
L’incontro è reso possibile dal finanziamento del Centro per il libro e la lettura e si colloca nel vasto programma Treviso Città che legge Atleti della lettura.

locandina_evento_inbook_NEW

04-10_Del Re, Garbuio, Elnekave, Lupoi_page-0001

Nuove forme giuridiche per la tutela dei soggetti deboli

Nuove forme giuridiche per la tutela dei soggetti deboli: dagli istituti classici a soluzioni giuridiche innovative

Convegno

Venerdì 4 ottobre 2019

09.00 – 13.30

Treviso, Sede della Provincia – Auditorium

Relatori:
dott. George Luois Del Re
Direttore dei Servizi Socio-Sanitari Azienda
ULSS 2 Marca Trevigiana
avv. Viviana Garbuio
Avvocato in Treviso
avv. Gaetano Elnekave
Avvocato in Treviso
avv. Francesca Romana Lupoi
Vice Presidente Associazione Il Trust in Italia

 

PROGRAMMA

9.00-9.15 Registrazione partecipanti

9.15-9.30 Saluti Presidente del Centro Studi Amministrativi della Marca Trevigiana Avv. Mariarosa Barazza

9.30- 10.00 Sviluppi progettuali legati alla legge 112/2016 nel territorio della Azienda ULSS n. 2 “Marca Trevigiana” Dott. George Louis Del Re

10.00-10.30 Illustrazione degli aspetti innovativi della legge 112/2016 “Dopo di noi” Avv.Francesca Romana Lupoi Avv. Gaetano Elnekave

10.30- 11.00 Comparazione tra il trust e le sue forme innovative e gli istituti giuridici classici Avv. Viviana Garbuio Avv. Gaetano Elnekave

11.00- 11.30 Coffee break

11.30 – 11.50 Illustrazione casi pratici

11.50 – 13.00 Domande/interventi partecipanti

LibrettofestaFragola

35^ Festa della Fragola

a TREVISO

8 APRILE-10 MAGGIO 2019

La Festa della Fragola è il festival annuale dell’inclusione sociale della città di Treviso organizzato dalla Cooperativa Solidarietà.
La festa nasce nel 1983 per celebrare la raccolta delle fragole maturate nelle serre della cooperativa nel quartiere di Monigo: uno spazio di vita e lavoro per le persone con disabilità e per tutti i cittadini. Oggi La Festa della Fragola resta un momento altamente simbolico, gioioso e comunitario, che trova nuovo significato come occasione per fare cultura sulla disabilità attraverso eventi aperti a tutti.
Chi siamo? La cooperativa Solidarietà fa parte di una rete di soggetti del mondo no profit e del volontariato che vuole generare valore sociale sul territorio, attraverso il lavoro quotidiano dei nostri servizi e l’attività di volontariato.
La Festa si svolge dall’8 aprile al 10 maggio 2019 e coinvolge diverse parti della città: dal quartiere di Monigo a quello di Santa Bona, dal Teatro delle Voci ai complessi di San Francesco e San Nicolò in centro storico. L’idea è quella di aprire i nostri spazi, trasformarli li in luoghi di vita e generativi, mettendo in luce il loro potenziale come veri e propri luoghi di cultura. Nel contempo, la cooperativa e i suoi volontari desiderano portare il proprio contributo alla vita della città, attraverso iniziative artistiche fuori sede come la mostra della Toeta, il concerto in centro storico e lo spettacolo per famiglie al Teatro delle Voci.
Fragolandia (25 aprile) è la festa simbolo di questo progetto, un evento dove la nostra sede storica si trasforma in un colorato e magico mondo per un giorno: laboratori, giochi, attività per famiglie per conoscerci e divertirsi.

Siete pronti a scoprire tutti gli eventi delle Festa della Fragola 2019? LEGGETE E SCARICATE IL LIBRETTO CON TUTTI GLI EVENTI:

 

LibrettofestaFragola

amoreunviaggio

Amore: un viaggio tra desiderio e realtà

Amore: un viaggio tra desiderio e realtà
Percorsi e rifessioni sull’affettività e la sessualità nella disabilità

Villaggio Solidale, Via Fossaggera 4/D, 31100 Treviso

14 maggio 2016

Questo convegno è frutto di un percorso condiviso tra familiari, persone con disabilità e operatori, coordinato dal Servizio Orienta Famiglie della Cooperativa Solidarietà, relativamente al tema dell’affettività e sessualità nella disabilità. Questo percorso sperimentale di progettazione partecipata si è svolto all’interno dei servizi per la disabilità, residenziali e diurni gestiti dalla Cooperativa. La nalità è di realizzare delle azioni concrete che consentano di trovare delle strategie per rispondere ai bisogni sentiti rispetto all’espressione dell’affettività e sessualità. Confrontarsi su questi temi universali è ancora oggi faticoso. Essere riconosciuti sta alla base delle relazioni ed è prerogativa per intraprendere quel meraviglioso viaggio che è la vita. Bisogni, desideri, aspettative vengono accolti e condivisi in alcune buone pratiche da sperimentare che auspichiamo “contaminino” la comunità. Proponiamo, per tanto, un confronto aperto sul tema a partire da alcuni approfondimenti teorici sui nuovi approcci e delle testimonianze concrete di buone prassi.

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA E PER LE INFORMAZIONI > amoreunviaggio